Abete: proprietà medicinali, danno, uso nella medicina popolare, ricette

Le proprietà curative dell'abete sono molto rispettate nella medicina popolare: ci sono molti rimedi basati su questa pianta utile. Per valutare i benefici e i possibili danni dell'abete, è necessario studiare attentamente il suo effetto sul corpo umano.

Abete: proprietà medicinali, danno, uso nella medicina popolare, ricette

Perché l'abete è utile?

L'abete di conifere appartiene alla famiglia dei pini e ha enormi riserve di sostanze preziose nella sua composizione. A causa di ciò, ha un effetto positivo sul corpo, vale a dire:

  • allevia l'infiammazione e riduce il gonfiore dei tessuti;
  • ha un effetto rinforzante e immunomodulatore;
  • accelera i processi di recupero;
  • ha un effetto benefico sul sistema respiratorio e aiuta con le malattie polmonari;
  • regola la produzione di succo gastrico ed è benefico per i disturbi digestivi;
  • stimola l'attività cardiaca e vascolare;
  • purifica il corpo dalle tossine, sostanze tossiche e veleni.

Nella medicina popolare vengono utilizzate non solo pigne e aghi, ma anche altre parti della pianta: gemme, resina, corteccia. La composizione chimica delle diverse parti è piuttosto diversa, quindi, quando si studiano le proprietà benefiche dell'abete, è necessario capire quale tipo di materia prima è in questione.

Proprietà utili degli aghi di abete

Le proprietà benefiche degli aghi di abete sono spesso utilizzate nelle ricette, poiché questa materia prima è facile da raccogliere in grandi quantità. La composizione chimica degli aghi di abete contiene antiossidanti e vitamina C, vitamina A e fitoncidi, oli essenziali e beta-carotene.

Decotti e infusi a base di aghi di abete di conifere sono usati per trattare malattie cardiache, vascolari, virali. Gli aghi di abete sono usati nel trattamento e nella prevenzione dei disturbi polmonari, sono usati per bronchiti e polmoniti, asma bronchiale e tubercolosi.

Un'altra proprietà utile delle materie prime è che i prodotti a base di aghi di pino contribuiscono alla rapida guarigione delle ferite, non solo disinfettano, ma ripristinano anche i tessuti.

Le proprietà medicinali della resina di abete

La gomma resinosa è chiamata la massa resinosa secreta dalla corteccia delle conifere. La resina di abete è al 70% di resina e il resto del volume è olio essenziale – circa il 30%. Questo è molto più che in tutte le altre parti della pianta.

Le proprietà curative della resina di abete sono dovute al suo potente effetto antisettico. Viene principalmente usato per trattare graffi e ferite, tagli e ustioni, ulcere e foruncoli. Nelle farmacie vengono vendute soluzioni di resina di abete con una concentrazione del 5%, 25% e 30%, possono essere utilizzate non solo esternamente, ma anche internamente. Le proprietà medicinali della resina di abete sono utilizzate nel trattamento delle vene varicose e dell'osteocondrosi, raffreddori e infezioni infiammatorie, gastriti e disturbi dentali.

Le proprietà curative della corteccia di abete

La corteccia di abete essiccata è una preziosa fonte di tannini, olio essenziale, resina e olio di canfora. Contiene le preziose sostanze santen e borneolo, acetato di bornile ed è indolore. I decotti e le tinture a base di corteccia sono usati per trattare lo scorbuto e la carenza di vitamine; forniscono un sollievo efficace per mal di denti ed emicranie.

Inoltre, le proprietà del legno di abete aiutano con l'aumento della pressione. I mezzi a base di materie prime contribuiscono alla rimozione di sostanze tossiche dal corpo, quindi la corteccia può essere utilizzata per purificare sangue e tessuti.

Le proprietà curative delle pigne

Le pigne giovani contengono acido ascorbico e tannini, tocoferolo e carotene, olio essenziale. Molto spesso, i coni vengono utilizzati nel trattamento delle articolazioni, le loro proprietà alleviano l'infiammazione e il dolore in reumatismi, artrite, radicolite e osteocondrosi.

Le pigne vengono utilizzate sia internamente sotto forma di decotti che esternamente. Ad esempio, puoi fare pediluvi a base di pigne: le sostanze benefiche penetrano nei tessuti attraverso la pelle e hanno un rapido effetto lenitivo.

Le proprietà curative dei boccioli di abete

I boccioli di abete, che compaiono sui rami dell'albero ad aprile, contengono un'impressionante quantità di vitamine E e C, oltre a un'enorme quantità di antiossidanti. I reni sono molto apprezzati nel trattamento di raffreddori e malattie infiammatorie e le loro proprietà aiutano a migliorare le condizioni della pelle e dei capelli.

Le materie prime contribuiscono al rinnovamento del corpo e al rafforzamento delle funzioni protettive, quindi è utile utilizzare i reni con un sistema immunitario indebolito o durante il periodo di recupero da una malattia.

Da cosa aiuta l'abete?

L'abete tratta i sintomi di un'ampia gamma di disturbi. I medicinali a base di abete vengono utilizzati:

  • con raffreddore – naso che cola, tosse, bronchite cronica, polmonite e sinusite;
  • con infezioni virali e fungine;
  • con disturbi articolari – artrite, sciatica, radicolite, osteocondrosi, reumatismi, durante la guarigione delle fratture;
  • per malattie e lesioni della pelle – diatesi e dermatiti, acne e tagli, ustioni, foruncoli, dermatite da pannolino e piaghe da decubito;
  • con mal di denti e mal di testa;
  • con angina pectoris e ipertensione;
  • con malattie infettive del cavo orale – stomatite, malattia parodontale, carie.

I rimedi a base vegetale hanno un effetto rilassante e calmante, quindi i benefici dell'abete sono richiesti nel trattamento delle nevrosi e dell'insonnia.

Regole per l'approvvigionamento delle materie prime

Poiché quasi tutte le parti della pianta sono utilizzate per scopi medicinali, la raccolta di materie prime utili viene effettuata durante tutto l'anno. Vale a dire:

  • le gemme di abete vengono raccolte durante il periodo di comparsa sui rami – alla fine di marzo o aprile;
  • gli aghi di conifere dei giovani germogli vengono tagliati due volte l'anno – da giugno ad agosto o da ottobre a febbraio;
  • la corteccia di un albero può essere raccolta durante tutto l'anno, ma è meglio farlo all'inizio della primavera, quando i succhi si muovono vigorosamente lungo il tronco e l'albero può dare il massimo di sostanze utili;
  • la resina può essere ottenuta durante la stagione calda – la cosa principale è che la temperatura dell'aria in questo momento non è inferiore a 16 gradi;
  • le pigne mature vengono raccolte a settembre e ottobre prima che si sgretolino naturalmente.

La resina di abete e le gemme giovani sono più utili quando sono fresche. Gli aghi vengono utilizzati sia secchi che freschi, a seconda della ricetta. Ma la corteccia deve essere asciugata, lo fanno all'aria, spargendo la materia prima frantumata in uno strato sottile in un luogo ombreggiato. L'essiccazione aumenta i benefici della corteccia di abete e prolunga anche la durata di conservazione.

L'uso dell'abete nella medicina tradizionale

Le proprietà curative e le controindicazioni dell'abete sono utilizzate per dozzine di vari disturbi. Sulla base di parti legnose, aghi e resina, le piante producono utili infusi, decotti, estratti e oli, se usati secondo le ricette, le proprietà di una pianta di conifere avranno un effetto curativo.

Tintura di abete

La tintura alcolica a base di aghi di pino e giovani germogli di abete ha potenti proprietà benefiche. In grandi quantità, può danneggiare, tuttavia, se usato correttamente, aiuta perfettamente con disturbi respiratori e articolari – reumatismi e artrite, tubercolosi e polmonite.

Prepara la tintura come segue:

  • i giovani germogli e gli aghi di abete vengono accuratamente schiacciati e versati in un recipiente di vetro in un volume di 150 g;
  • 500 ml di vodka vengono versati nella materia prima, tappata, agitata e rimossa per 2 settimane in un luogo buio e caldo;
  • ogni 3 giorni il contenitore viene scosso e quando la tintura è completamente pronta, filtrala e versala in un altro recipiente.

La tintura di abete deve essere consumata tre volte al giorno a stomaco vuoto nella quantità di 1 cucchiaio grande. Per le malattie articolari, lo sfregamento e gli impacchi con la tintura di conifere sono utili, hanno un effetto riscaldante e analgesico.

Importante! Con l'uso interno della tintura di abete, le norme raccomandate nelle ricette non devono essere superate, altrimenti il ​​rimedio causerà danni a causa dell'elevata gradazione alcolica.

Infuso di abete

Aghi di abete freschi o essiccati possono essere utilizzati per fare un utile infuso d'acqua. Le sue proprietà aiuteranno nel trattamento di gastriti e ulcere, aterosclerosi e malattie infiammatorie. L'infuso di abete viene utilizzato per la cistite nelle donne e la prostatite negli uomini, per le malattie dei reni e della cistifellea, per l'ipertensione e il colesterolo alto.

È molto semplice preparare un infuso di abete. Per questo hai bisogno di:

  • tritare gli aghi freschi in un frullatore, un tritacarne oa mano;
  • versare un cucchiaio abbondante di materie prime con 200 ml di acqua tiepida;
  • chiudere il coperchio e mettere in un luogo buio per 3 ore.

Successivamente, l'infuso di abete deve essere mescolato, filtrato e spremuto gli aghi morbidi attraverso una garza. Usano il rimedio curativo tre volte al giorno a stomaco vuoto o subito dopo un pasto per 2-3 sorsi.

brodo di abete

Un altro prezioso rimedio a base di aghi di abete è un decotto profumato, che è particolarmente utile per l'anemia, la carenza di vitamine e la tendenza a frequenti raffreddori. Per prepararlo occorrono:

  • sciacquare gli aghi di abete nella quantità di 2 cucchiai grandi, versare un bicchiere di acqua bollente;
  • mettere sul fuoco per 20 minuti a fuoco basso;
  • lasciare raffreddare il brodo e fermentare per mezz'ora.

Bevi il brodo nella quantità di 1 bicchiere al giorno e questo volume deve essere diviso in 2-3 porzioni.

Puoi preparare il prodotto in un altro modo: in un thermos. Per fare questo, versare 5 cucchiai grandi di aghi di abete con 500 ml di acqua bollente, chiudere ermeticamente il thermos e lasciarlo per una notte e filtrare la bevanda al mattino. Si usa allo stesso modo di un decotto classico.

Importante! I benefici e i danni di un brodo di abete dipendono dalla quantità di utilizzo, il prodotto risulta essere altamente concentrato e la violazione dei dosaggi raccomandati può trasformarsi in danno.

Tè all'abete

Per l'insonnia, le nevrosi, i disturbi di stomaco e la tendenza all'edema, è utile utilizzare il tè di abete – o meglio, una collezione medicinale composta da aghi di abete essiccati e tè di salice fermentato.

  • Le materie prime vengono mescolate in proporzioni uguali e versate in una teiera in un volume di 2 cucchiaini.
  • Il tè di abete e ivan viene versato con acqua calda, ma non bollente, e lasciato in infusione per 10 minuti.
  • Se lo si desidera, il miele viene aggiunto alla bevanda – per aumentare i benefici e migliorare il gusto.

Se bevi il tè di abete per almeno 2-3 settimane, lo stato del sistema nervoso migliorerà notevolmente e l'insonnia scomparirà. Inoltre, il tè avrà un effetto benefico su angina e rinite, psoriasi e sinusite, mal di testa e dolori articolari.

Attenzione! Il tè di abete contribuisce ad aumentare la frequenza cardiaca, quindi dovrebbe essere consumato in quantità limitate, non più di 1 tazza al giorno e non più di tre volte a settimana.

Miele di abete

Il miele di abete è una prelibatezza gustosa e salutare: ha un effetto rinforzante dei vasi e immunostimolante, aiuta con edemi e tumori, raffreddori e infezioni. La prelibatezza è prodotta principalmente nel Mediterraneo – in Grecia, Turchia, Bulgaria e Francia. La materia prima per la sua produzione non è il polline, ma la cosiddetta melata, che viene prodotta da insetti che si nutrono di linfa di abete.

Il miele di melata di abete differisce dal miele ordinario per il colore più scuro, l'aroma resinoso e il gusto meno dolce. Contiene una grande quantità di vitamine, antiossidanti e minerali.

Il vero miele di abete può essere acquistato nei negozi specializzati. Tuttavia, se lo si desidera, è possibile fare una prelibatezza in casa, che nelle sue proprietà è il più vicino possibile al miele di melata. Per fare questo, gli aghi di abete schiacciati devono essere posti nel normale miele di fiori per diversi mesi e attendere che diano alla delicatezza dell'ape tutte le proprietà utili.

Anche a casa, il miele è fatto con gemme di abete: le materie prime vengono bollite per un quarto d'ora, quindi infuse per un giorno, quindi mescolate con zucchero in proporzioni uguali e bollite per altre 1,5-2 ore.Il prodotto risultante ha molte proprietà utili, ma è piuttosto uno sciroppo e non può sostituire completamente il miele di melata.

kvas di abete

Il kvas di abete è benefico per il corpo – una bevanda curativa che aiuta con disturbi digestivi e disturbi nervosi. Il kvas è preparato a base di acqua di rame e la ricetta si presenta così:

  • un litro di acqua pura viene fatto bollire in una ciotola di rame fino a quando rimane metà del volume originale;
  • quando l'acqua è a metà bollita, si rabbocca con una nuova porzione di acqua fino a 3 litri e si versano 2,5 tazze di aghi di abete con questa miscela;
  • aggiungere 100 g di miele o zucchero alla bevanda e mescolare accuratamente;
  • dopo che il prodotto si è raffreddato a 25 gradi, aggiungere 10 g di lievito secco.

Per un giorno, il kvas viene rimosso per fermentare, quindi filtrato e versato in barattoli o bottiglie di vetro. È necessario conservare il kvas in frigorifero, altrimenti si deteriorerà rapidamente. Poiché una bevanda gassata può irritare lo stomaco, è necessario consumare kvas solo dopo i pasti e in piccoli volumi, mezzo bicchiere tre volte al giorno.

acqua di abete

L'acqua curativa dell'abete, che chiamo anche acqua fiorentina, viene estratta nel processo di ottenimento dell'olio essenziale di abete e, infatti, è un sottoprodotto della distillazione. Tuttavia, il liquido incolore ha una ricca composizione che contiene polifenoli, minerali e flavonoidi. L'effetto positivo delle proprietà curative dell'acqua di abete è osservato in una vasta gamma di malattie, dalla congiuntivite alla malattia da radiazioni.

Il modo più semplice per ottenere acqua di abete di alta qualità è da una farmacia. Tuttavia, un rimedio con proprietà simili può essere preparato a casa. Per questo avrai bisogno di:

  • versare 100 ml di acqua tiepida in una bottiglia;
  • aggiungi letteralmente 3 – 5 gocce di olio di abete;
  • chiudere bene il tappo a vite e agitare energicamente per 10 minuti.

L'acqua di abete può essere utilizzata sia internamente che esternamente. Per irrigazioni e sfregamenti, l'acqua fiorentina si usa solitamente tre volte al giorno, 100 ml, e all'interno si possono prendere 30 ml tre volte al giorno. È importante non superare i dosaggi, altrimenti le proprietà benefiche dell'acqua possono facilmente trasformarsi in danni.

Olio di abete

L'olio essenziale di abete viene utilizzato per malattie infettive, malattie e lesioni della pelle e per malattie dell'apparato respiratorio. L'olio contiene cineolo, pinene e borneolo, quindi ha un pronunciato effetto antisettico. Le sue proprietà benefiche sono richieste per raffreddori e bronchiti, polmoniti, prostatiti e cistiti, per mal di denti e malattie gengivali, per artriti e reumatismi.

Puoi acquistare un olio essenziale di alta qualità in farmacia, ma dovrebbe essere usato in quantità molto ridotte. Ad esempio, con il mal di gola, basta aggiungere solo 2 gocce di olio di abete all'acqua salata con miele, la stessa quantità viene utilizzata per lubrificare le tonsille, con una forte tosse, per strofinare le articolazioni e come parte di maschere cosmetiche per il viso.

È impossibile produrre vero olio di abete a casa: ciò richiede un'attrezzatura speciale. Ma puoi preparare un rimedio simile:

  • versare gli aghi e le gemme di abete giovane con olio d'oliva e immergere a bagnomaria per 4 ore;
  • spremere le materie prime, versare gli aghi freschi nel contenitore e riempirlo con l'olio risultante;
  • tenere il composto a bagnomaria per altre 4 ore e raffreddare.

Le proprietà utili dell'olio fatto in casa saranno inferiori a quelle di una farmacia, ma un tale rimedio avrà anche un effetto nel trattamento di disturbi e infiammazioni articolari.

estratto di abete

L'estratto di abete, che si ottiene dai giovani aghi primaverili della pianta, ha proprietà benefiche. Esternamente, l'estratto si presenta come una sostanza viscosa marrone scuro dal sapore amaro; la composizione del prodotto contiene una grande quantità di resine, tannini, fitoncidi e tocoferolo.

È impossibile fare l'estratto a casa, ma non è difficile acquistarlo in farmacia.Un agente curativo viene utilizzato per rafforzare i vasi sanguigni e migliorare la composizione del sangue, per disinfettare i tessuti e pulire i tagli e le ferite purulente.

Per uso interno, l'estratto di abete deve essere diluito con acqua – mezzo cucchiaino di prodotto viene aggiunto a un bicchiere d'acqua. Anche i bagni con l'abete sono utili; nel contenitore raccolto devono essere aggiunti solo 150 g di estratto concentrato.

Abete in aromaterapia

Poiché l'olio essenziale di abete ha proprietà battericide, antimicotiche e antivirali, viene spesso utilizzato per profumare gli ambienti. Alcune gocce di olio vengono aggiunte a una speciale lampada aromatica e il gradevole odore di pino nella stanza non solo ha un effetto calmante sul sistema nervoso, ma aiuta anche a liberarsi da raffreddori e disturbi respiratori.

L'abete pulisce l'aria ed elimina gli agenti patogeni, previene la formazione di muffe in casa e riduce la quantità di polvere. L'inalazione dell'aroma tonico aiuta in caso di insonnia e mal di testa, stanchezza cronica e debolezza muscolare.

L'odore di abete nell'appartamento è benefico e dannoso: con un uso moderato, l'olio essenziale avrà un effetto positivo, tuttavia, in caso di sovradosaggio, potrebbero verificarsi emicranie. Non è consigliabile utilizzare l'abete per l'aromatizzazione in presenza di allergie, inoltre, non si devono aggiungere più di 4-5 gocce di olio per trattare una piccola stanza.

Abete in gravidanza

Le proprietà benefiche e le controindicazioni dell'abete sono determinate individualmente. Durante la gravidanza, l'uso della pianta deve essere affrontato con cautela. Si sconsiglia vivamente di utilizzare all'interno prodotti a base di abete, la pianta è classificata come embriotossica e può danneggiare gravemente il feto, soprattutto nelle fasi iniziali.

Le donne incinte possono curare tagli e lividi con olio di abete, è consentito lubrificare le gengive doloranti con prodotti a base di abete o aggiungere olio e decotti ai bagni caldi.

Ma l'aromaterapia dovrebbe essere affrontata con cautela, per molte donne durante il periodo di gravidanza, anche l'aroma dell'abete provoca una forte nausea. Al momento dell'aromatizzazione della stanza, è meglio che una donna lasci la stanza e torni ad essa solo quando l'odore si è indebolito.

Controindicazioni

Con tutte le sue proprietà utili, il trattamento dell'abete è pericoloso per alcune malattie e condizioni del corpo. Le controindicazioni per l'abete sono:

  • tendenza a convulsioni ed epilessia;
  • fase acuta di ulcera peptica o gastrite;
  • allergia ai componenti presenti nell'abete;
  • età dei bambini fino a un anno.

I bambini piccoli non dovrebbero mangiare l'abete all'interno: è consentito solo l'uso esterno di olio e decotti, lo stesso vale per le donne incinte e le madri che allattano. È vietato utilizzare prodotti a base di abete contemporaneamente al consumo di alcol: ciò causerà solo danni.

Conclusione

Le proprietà curative dell'abete, se usate correttamente, possono migliorare significativamente la salute. Gli aghi, la resina, la corteccia e i germogli della pianta sono usati non solo in casa, ma anche nella medicina ufficiale, il che conferma inoltre il potente effetto curativo dell'abete.